Celebrazioni del 25 aprile 2020

Dettagli della notizia

Celebrazioni del 25 aprile 2020

Data:

25 aprile 2020

Tempo di lettura:

Immagine che raffigura Celebrazioni del 25 aprile 2020
Celebrazioni del 25 aprile 2020

Ecco il discorso pronunciato questa mattina dal Sindaco Giuseppe TOGNI avanti al monumento dei caduti:

‘E’ un XXV aprile dal sapore amaro quello che viviamo oggi, eravamo abituati a poter scendere nelle nostre piazze, a partecipare e sentirci liberi ma quest’anno non è possibile!
Siamo quindi in pochi ad onorare una giornata importante per il nostro paese che non festeggia solo la festa della liberazione ma anche la festa del Santo Patrono.
Qualcuno ha paragonato questo periodo alla Guerra: ecco nulla di più sbagliato!
Quella che viviamo oggi non è una guerra, non ci sono bombe, non veniamo imprigionati perché esprimiamo le nostre opinioni, non c’è qualcuno che approva leggi razziali distinguendo le persone per razza, religione e colore della pelle, non c’è qualcuno che ha deciso di realizzare campi di concentramento per toglierci la nostra dignità e la nostra umanità.
Le parole contano ed anche saperle sceglierle fa la differenza.
Oggi viviamo una temporanea privazione della libertà ma sappiamo che questa libertà tornerà, durante il periodo nazifascista questa certezza non c’era!
Ecco perché oggi più che mani non dobbiamo dimenticare il XXV aprile e chi ha perso la vita per darci un Italia libera e democratica.
Non bisogna aver paura di affermare con forza che chi sta dalla parte della democrazia e della libertà sta dalla parte giusta senza se e senza ma.
Gli errori di pochi non possono e non devono cancellare questa certezza.
Sostare da solo oggi innanzi al monumento dei caduti in rappresentanza di tutti i cittadini di Cavernago è stato ancora più emozionante da un lato l’emozione di onorare tutti i nostri caduti dall’altro il peso di rappresentare l’intera comunità in questo momento così duro e difficile.
Un peso alleviato dalla consapevolezza che chi ci ha preceduto ha dovuto sopportare maggiori privazioni e maggiori difficoltà e che, nonostante tutto, ha fatto grande l’ITALIA.
Sia, quindi, una festa di liberazione: dalle paure, dall’omertà, dall’odio nella consapevolezza che l’unità e la compattezza nel sentirsi cittadini attivi sotto la stessa bandiera, quella tricolore, ci permetterà di superare ogni avversità sempre e comunque.

Buona festa della liberazione e Buona festa patronale

https://www.youtube.com/watch?v=SbCxoXjGgb0&feature=youtu.be

 

Ecco il contributo del Consiglio Comunale dei Ragazzi:

https://www.youtube.com/watch?v=JIUtY9GhcV0

 

Ultimo aggiornamento

21/09/2021, 14:57

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri